fbpx

Noah, una nuova casa per l'accoglienza a Mantova

Venerdì, 12 Novembre 2021 11:46
Noah” è un nome di origine Ebraica che significa “che accoglie”, “che dona quiete e riposo”. È il nome scelto per la Comunità educativa per minori di Mantova, gestita da Associazione Abramo. La nuova sede di San Martino Gusnago di Ceresara è stata inaugurata domenica 14 novembre in occasione della Giornata mondiale dei poveri. 
 
Un progetto ambizioso e fondamentale per il tessuto comunitario, reso possibile anche grazie al contributo della Fondazione Conte Gaetano Bonoris, amministrata dalla Congrega.
 
La Comunità, accreditata come struttura educativa a carattere residenziale, nasce dalla ristrutturazione di una cascina di proprietà della Diocesi di Mantova, che negli anni ’90 fu sede di una comunità terapeutica per il recupero di giovani tossicodipendenti. L'Associazione Abramo, a cui fanno capo le attività di Noah, è un ente della Diocesi di Mantova legato alla Caritas diocesana e deputato all’accoglienza residenziale di minori, persone e famiglie in stato di fragilità e disagio sociale. Oggi ospita 10 bambini e ragazzi tra i 3 e i 17 anni.
 
Presente all’inaugurazione di questo nuovo servizio il vescovo di Mantova Monsignor Marco Busca e il direttore della Caritas Matteo Amati.