fbpx

Incontro conclusivo del progetto Comunità Amiche della Disabilità (CAD)

Martedì, 15 Settembre 2020 09:58

Valutare la capacità di inclusione delle comunità locali, incentivando la creazione di ambienti territoriali nei quali le persone con disabilità siano rispettate, sostenute e comprese. È l’obiettivo che si pone il progetto Comunità Amiche della Disabilità (CAD), messo in campo da S.I.Di.N – Società Italiana per i Disturbi del Neurosviluppo-Disturbi dello Sviluppo Intellettivo e dello Spettro Autistico, con la Congrega della Carità Apostolica e le fondazioni bresciane ASM e Villa Paradiso. Tre le fasi del percorso: la prima, che riguarda lo studio dei requisiti e la stesura del referenziale (a cura della società scientifica), attraverso una ricerca-azione etnografica e sociologica (gruppo Delphi), condotta alla luce del costrutto di qualità della vita delle persone con disabilità; la seconda, che prevede la formazione dei verificatori, individuati all’interno dell’associazione di rappresentanza delle persone con disabilità; e la terza, con le esperienze pilota e la messa a punto del progetto trasformativo, in un mix tra azione formativa e avvio del percorso di certificazione. Sarà poi redatto un report finale, sotto forma di pubblicazione scientifica.

Il percorso di ricerca che ha riguardato la prima fase dei lavori si concluderà mercoledì 23 settembre 2020 con una Consensus Conference presso il Mo.Ca di via Moretto, 78. Si tratterà di un momento di presentazione e revisione collaborativa, durante il quale sarà possibile integrare ulteriormente il referenziale, in modo tale che esso rappresenti l’espressione di un ampio consenso intorno agli elementi chiave del processo di valutazione e certificazione. Interverranno il segretario Sidin Roberto Franchini, Serena Filini dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, il presidente di Serenacoop Marco Zanisi e Serafino Corti, direttore dipartimento disabili della Fondazione Sospiro. L’appuntamento, dalle 9 alle 13, prevede un accesso limitato, su invito personale, in questa logica, chi non ha ricevuto l’invito a partecipare può mettersi in contatto con la segreteria alla seguente mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..