fbpx

Al Fondo Red il patrocinio della CEI

Domenica, 15 Novembre 2020 13:34
Il Fondo RED – Risorse educative per la disabilità, creato tre anni fa all’interno della Fondazione Dominique Franchi onlus, gode da oggi del patrocinio della CEI – Ufficio Nazionale per l’educazione, la scuola e l’università.
 
Scrive il direttore dell’Unescu Ernesto Diaco:
È in realtà inusuale per noi patrocinare un’iniziativa locale e non nazionale, ma la scelta conferma la validità dei vostri progetti e l’auspicio che l’esempio possa essere seguito da molti”.
 
Oltre 300 bambini con disabilità ogni giorno frequentano la scuola dell’infanzia e primaria paritaria nella provincia di Brescia. Per poter stare bene in classe, questi bimbi devono avere un insegnante di sostegno, ma, soprattutto in tema di inclusione e disabilità, alle scuole paritarie non vengono date le stesse risorse messe a disposizione di tutte le altre scuole del sistema pubblico. Per questo la Fondazione Dominique Franchi onlus, amministrata dalla Congrega della Carità Apostolica, ha dato vita nel 2017 al Fondo RED Risorse educative per la disabilità, frutto della partnership avviata con la sezione bresciana di FISM (Federazione Italiana Scuole Materne), Fondazione Lesic, Fondazione Comunità e scuola.
 
Per il territorio della provincia di Brescia la rete delle paritarie (quasi 300 scuole materne e primarie) rappresenta una preziosa e tradizionale risorsa: senza fine di lucro, di ispirazione cristiana, capillarmente presente dalle frazioni di montagna ai grandi centri abitati per esercitare una fondamentale funzione pubblica. Il fondo RED nasce per finanziare progetti e iniziative di inclusione sostenendo l’impegno di risorse educative nelle scuole, la consulenza pedagogica e la formazione degli insegnanti, la sensibilizzazione sui temi della disabilità infantile e il supporto ai nuclei familiari più fragili. Uno strumento dedicato alle famiglie e operante nei primi anni di frequenza scolastica, i più importanti e delicati, che con la solidarietà di tanti ha sin qui erogato oltre 350mila euro.
 
Il 19 novembre, in occasione della Giornata mondiale per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, si è tenuto un incontro in streaming presieduto dal Vescovo di Brescia Mons. Pierantonio Tremolada per la comunicazione dei contributi erogati sul bando per l’a.s. 2020-2021: 128mila euro sono andati a 121 scuole dell'infanzia e primarie paritarie della provincia di Brescia. Con il nuovo bando salgono dunque a 372mila le risorse distribuite dal Fondo RED per l'inclusione negli istituti paritari. Dei circa 11mila bambini frequentanti le 121 scuole richiedenti (104 dell'infanzia e 17 primarie) , 293 presentano disabilità, una percentuale pari al 3%. Quest'anno, in considerazione anche dell'emergenza Covid, sono stati dati 1000 euro a ciascun istituto, ma a quattro realtà in cui l'incidenza degli alunni fragili sfiora il 7% è stato riconosciuto uno speciale contributo di 3000 euro. Sono le scuole materne Visentini di Toscolano Maderno, Santa Lucia di Edolo, Pedrocca di Cazzago San Martino e l'elementare Maddalena di Canossa di Pontevico.
 
"La fragilità - ha ricordato il vescovo nel corso della cerimonia - è da intendersi nel senso più positivo del termine, come modo di essere che segna tutti noi, con misure e modalità diverse, e che può diventare occasione per rendere ancora più intensa l'esperienza educativa".
 

Video